Ottone Rosai "Suonatori"

Musica da camera

Sonatina op. 205

© 1998-2005 Fabio Rizza

Sonatina
op. 205

  • I. Allegretto grazioso
  • II. Tempo di Siciliana (Andantino grazioso e malinconico)
  • III. Scherzo-Rond˛. Allegretto con spirito

Data di composizione: 1965
Dedica: Werner Tripp e Konrad Ragossnig
Editore: Max Eschig, Paris 1969
Organico: Flauto e chitarra
Discografia:
- STEFANO AGOSTINI (fl.) e FLAVIO CUCCHI, Works by Castelnuovo-Tedesco, Arc Music 1365
- GUNILLA VON BAHR (fl.) e DIEGO BLANCO, Giuliani, Ibert, Castelnuovo-Tedesco, Koch, Rautavaara, Bis LP 30
- ROMOLO BALZANI (fl.) e DOMENICO ASCIONE, Flauto e chitarra in concerto, La Bottega Discantica 05
- SUSAN GREENBERG (fl.) e DUSAN BOGDANOVIC, Flute/Guitar, Orion MR INC.ICM 782
- SHIGENORI KUDO (fl.) e SHIN-ICHI FUKUDA, Golden Duo, VCD 1278
- SALVATORE LOMBARDI (fl.) e PIERO VITI, Entr'acte, Kicco Music sas KC 00996
- ROSALBA MONTRUCCHIO (fl.) e MAURIZIO PREDA, Rolla, Legnani, Castelnuovo-Tedesco, Ibert, Ariston ARCL 13108
- MICHEL MORAGUES (fl.) e STEPHAN SCHMIDT, Mario Castelnuovo-Tedesco: intÚgrale de l'ťuvre pour musique de chambre et guitare, Valois Auvidis V4789
- CARLO MORENA (fl.) e ARTURO TALLINI, Castelnuovo-Tedesco: Guitar Chamber Works, Musikstrasse MC 2113.1
- LEONARDA DE NINIS (fl.) e RAFFAELE CIAVARELLA, Duo flauto e chitarra, Edizioni Paoline CD C 029
- ANNA NORBERG (fl.) e MATS BERGSTRÍM, Mario Castelnuovo-Tedesco, Proprius PRCD 9124
- CLAUDIO ORTENSI (fl.) e CARLO MASTROPIETRO, Finestre sul Novecento, Rivo Alto CRR 9609
- FLOYD STANCLIFF (fl.) e VINCENZO MACALUSO, Klavier KS 537
- ALBERTO TECCHIATI (fl.) e FABIANO MERLANTE, Latin Favourites, Rainbow Classics RW 9605

Nella Sonatina per flauto e chitarra ha modo di emergere il lato pi¨ lirico di Castelnuovo-Tedesco; la felicitÓ melodica di cui Ŕ pervasa la composizione ne fa una delle opere pi¨ amate del repertorio. Composta nel 1965 per il duo formato dal flautista Werner Tripp e dal chitarrista Konrad Ragossnig, la Sonatina Ŕ suddivisa in tre movimenti che si contraddistinguono per la perfezione formale e la concisione con cui le idee vengono sviluppate. Il primo movimento Ŕ un classico primo tempo di sonata in do maggiore basato su due temi esposti dal flauto e dalla chitarra secondo principi di imitazione. Nel secondo movimento, una siciliana in do minore dal carattere elegiaco e crepuscolare, ritorna l'omaggio del compositore alla tradizione musicale del suo Paese d'origine. Il finale Ŕ invece un vivace scherzo in forma di rond˛ (dove per˛ la ripresa del tema non Ŕ mai letterale ma ampiamente modificata) in cui il gioco imitativo tra le parti dei due solisti fa nuovamente la sua comparsa.

Opera di non facile esecuzione per l'impegno virtuosistico richiesto agli interpreti, la Sonatina Ŕ altresý caratterizzata dalla spontaneitÓ melodica e dalla felicitÓ che nasce dal far musica insieme, due elementi che le donano un fascino irresistibile e di sicuro effetto sul pubblico.